15 Settembre: una data che sicuramente qualcuno ricorda, e noi di Grande Liguria vogliamo comunque ricordare con i nostri Fratelli del Veneto, in un momento in cui è importante ribadire la scelta di uno Statuto Speciale che ci permetta di gestire nella maniera migliore la nostra Liguria.

Antonio Guadagnini, Candidato alla Presidenza del Veneto per il Partito dei Veneti presenta i dati di un sondaggio sul tema di autonomia e indipendenza.

“Da quanto emerge dal sondaggio” spiega Guadagnini “la percentuale di veneti favorevoli all’indipendenza è sempre maggiore. Nel 2017 era il 28%, nel 2019 il 36%, oggi siamo al 52%. I veneti stanno iniziando a capire come nonostante il voto plebiscitario del 2017, Roma non abbia alcuna intenzione di darci l’autonomia fiscale. Il tutto con l’avvallo dei partiti nazionali che non vogliono perdere voti al sud e quindi preferiscono tradire il voto dei veneti”.

Antonio Guadagnini prosegue poi: “Abbiamo unito la galassia autonomista e indipendentista dando vita all’unico partito territoriale presente in Veneto, il Partito dei Veneti. A differenza degli altri, possiamo avviare da subito una trattativa alla pari con Roma, rapida, di massimo 6 mesi e al termina della quale o otteniamo l’autonomia fiscale o procederemo unilaterialmente con il referendum per l’indipendenza. Ma per poterlo fare abbiamo bisogno del voto dei veneti. Diamo forza al Veneto in questa battaglia per la sua sopravvivenza votando Partito dei Veneti”.

IL SONDAGGIO
Alla domanda: «Se non dovesse essere attuata l’autonomia della regione, cosa voterebbe ad un referendum in cui si chieda la creazione dello stato del Veneto indipendente dall’Italia?»;
Il 52% degli intervistati ha risposto: “Voterei a favore di uno Stato del Veneto indipendente dall’Italia”.
Il 48% degli intervistati ha risposto:: “Voterei contro affinché il Veneto rimanga sotto lo stato italiano”.

Realizzato da Fabbrica Politica il 21-22 luglio 2020 | Area Geografica: Regione Veneto | Campione: 500 intervistati.

 

VAI AL PROGRAMMA DI GRANDE LIGURIA